Destini

In Svizzera, ancora oggi vivono circa 20’000 vittime di misure coercitive a scopo assistenziale e di collocamenti extrafamiliari. La loro integrità fisica, psichica e sessuale è stata lesa gravemente. Queste persone sono state collocate coattivamente, internate, sottoposte a sterilizzazione o adozione forzata. I destini individuali qui illustrati sono emblematici di un capitolo oscuro della storia svizzera.

Le vittime hanno subito un grave torto. Per questo c’è bisogno dell’Iniziativa per la riparazione. Per le vittime. Per la Svizzera.